Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2018

Chiedilo a Given to rock - Marzo 2018

Immagine
Con l'appuntamento della chiacchiera mensile, inauguro ufficialmente la mia nuova postazione.
Ho cambiato per l'ennesima volta casa, ebbene sì.

Questa postazione dovrebbe essere migliore della precedente in quanto ho la finestra sparata in faccia e tutti i video, da adesso in poi, dovrebbero avere una luminosità soddisfacente, decisamente migliore della precedente (nota la rima), forse persino troppa. Speriamo di non cambiare casa per un bel po'.

Featured artist - Hidden Elements

Immagine
HIDDEN ELEMENTS è un nuovo progetto fondato nella fredda e oscura Estonia oscura da un bassista anonimo sempre nascosto dietro una maschera.

La loro musica ha elementi nascosti di vari generi che spaziano dal liscio al jazz/fusion al rock e al metal aggressivo, includendo anche tutto quello che ci sta in mezzo.

Ecco il loro video musicale di debutto realizzato completamente dai loro stessi sforzi:



Live report: 30 Seconds to mars @ 02 Arena, London 27/03/2018

Immagine
Recensione a cura di Davide Pantó

Qualche settimana fa sono venuto a conoscenza che un gruppo che ascolto abitualmente faceva tappa con il suo tour proprio qui a Londra: i 30 Seconds to Mars capitanati dall’eccentrico artista multi sfaccettato Jared Leto.

Senza aver comprato ancora alcun biglietto, il giorno del concerto mi dirigo verso la venue designata. La gigantesca O2 Arena a north Greenwich che in passato ha ospitato i migliori artisti del momento.

La scheda - HeavenBlast

Immagine
Bio:
Nati nel 1995 come progetto tra compagni di scuola, gli Heavenblast impiegano alcuni anni per raggiungere una formazione stabile che darà luce, nel 1998 e nel 2000, a due demo di power metal i quali varranno l'attenzione della nota etichetta italiana Underground Symphony; i due full lenght incisi, "Heavenblast" (2003) e "Flashback" (2007) omaggiano il power metal di matrice tedesca senza disdegnare spruzzate di symphonic nel primo e progressive nel secondo lavoro, quest'ultimo impreziosito da alcune partecipazioni tra cui Federica De Boni dei White Skull. Nel 2018 vede la luce “STAMINA” che viene pubblicato a febbraio 2018 per Music Force.

Le canzoni che adoro: Aerosmith - Dream on

Immagine
Riecco lo spazio dedicato alle canzoni che (appunto) adoro. E' la volta del capolavoro Dream on, ovviamente degli Aerosmith. Beccatevi il video.

Ah, mentre che ci sono: Sará l'ultimo video in questa postazione, la nuova sará migliore, ve lo prometto.

Featured artist: Best of Jupiter Cannons

Immagine
Guitarchestra: Best of Jupiter Cannons Vol.1 [a Jimi Hendrix Tribute] utilizza la sua tecnica di chitarra multi-tracking e l'inclinazione per le cover su un territorio inesplorato. 
Un'iniziativa Blues/Rock per gli anni '70 -'90 che include un tributo ai Nirvana. 

Recensione: Europe - Out of this world (1988)

Immagine
Recensione a cura di David Deutscher

Dopo l'enorme successo in tutto il mondo di The final countdown, gli Europe affrontavano il difficile compito di creare un disco che superasse o, quanto meno, fosse cosí buono come il precedente. Ce l´hanno fatta con Out of this world, pubblicato nell´estate 1988, due anni dopo The final Countdown.

Top 10 - Guitar solos

Immagine
Ho voluto fare una sorta di versione video per una classifica che potevate già trovare sulle pagine di Given to rock. Il plus è che nella versione video posso mimare gli assoli sul telecomando, mica niente.

Low Level Lovers

Immagine
Il nuovo gruppo indipendente gangster  indie rock franco-finlandese "Low Level Lovers" ha pubblicato il debut "In Low We Trust" su Spotify e Deezer il 16 marzo 2018 e successivamente anche su iTunes e Apple Music.

Videorecensione: Iron Maiden - A real live one / A real dead one (1993)

Immagine
Ecco qualche parola su due live album (diventati magicamente uno) che per me sono stati importantissimi ma che per molti possono anche essere (giustamente) insignificanti: A real live one e A real dead one degli Iron Maiden.

Che ne pensate di questi album?



La scheda - Foredawn

Immagine
Bio:
La band nasce nel 2017, composta da musicisti che già precedentemente suonavano assieme e che hanno deciso di perseguire un rinnovato percorso, fondando questo nuovo progetto. Si definiscono "guerrieri", composti di Luce e Ombra e con la loro musica raccontano delle battaglie quotidiane e della necessità di ritrovarsi, affinché si scorga la luce che permetterà ad ognuno di brillare nell'oscurità.

Videorecensione: Stone Temple Pilots - Stone Temple Pilots (2018)

Immagine
Dopo le terribili esperienze per le morti di Scott Weiland e Chester Bennington, gli Stone Temple Pilots non si danno per vinti (onore a loro, per questo) e ritornano in pista con tale Jeff Gutt e con uno album omonimo, fresco fresco di pubblicazione. 

Dave Grohl - Pocketwatch Demos (audio)

Immagine
Sono sicuro che se avete a cuore la storia dei Nirvana o di Dave Grohl avete sentito parlare, almeno una volta, di questi demo registrati da Dave durante il periodo Nirvana. Esatto, sto parlando delle registrazioni che comprendono Marigold (ma qui si chiama Color Pictures of a Marigold) e che prendono il nome di Pocketwatch Demos.

Quello che non sapevo é che questi demo fossero tranquillamente su YouTube (grazie all'amico Giuseppe che me lo ha fatto notare) quindi colgo l'occasione per farli conoscere anche a voi.
Musicalmente ho apprezzato piú la prima parte rispetto alla seconda, nonostante Dave sia molto acerbo a livello vocale, ma il suono mi piace parecchio, soprattutto quello della batteria.

Vabbé, fatevi la vostra idea...Ecco il link. Enjoy!

La scheda - Eradius

Immagine
- Genere:
Rock/Stoner/Crossover

- Line Up attuale:
Richard (Basso elettrico/Voce)
Edoardo (Batteria)

Recensione: Elio e le Storie Tese - Arrivedorci (2018)

Immagine
Sará vero? Gli Elio e le storie tese ci starebbero per salutare e pubblicano questo "ArrivedOrci" (i piú giovani forse non coglieranno la citazione a Stanlio e Ollio) che non é altro che un live tenutosi al Forum di Assago il 19 dicembre 2017 con l'aggiunta di due inediti: la title track e Il circo discutibile. Se volete la mia opinione sui due pezzi, eccola qui: non mi fa impazzire il primo, mentre il secondo mi piace parecchio perché riesce a farmi ridere ma anche a farmi riflettere ed emozionare.

Videorecensione Blaze Bayley : The Redemption Of William Black (Infinite Entanglement Part III)

Immagine
Ed eccoci al capitolo finale della trilogia sci-fi ideata dal buon Blaze Bayley, che, per i pochissimi che non lo sapessero e l'ex cantante dei Wolfsbane e soprattutto degli Iron Maiden.

Nel caso non sapeste neanche che Given to rock ha fatto anche le recensioni (in video) dei primi due capitoli, potrete rimediare cliccando rispettivamente sui titoli del primo Infinite Entaglement e del secondo, Endure and Survive usciti rispettivamente nel 2016 e nel 2017.

Primo Ascolto: Pearl Jam - Can’t Deny Me

Immagine
Dopo diversi anni (4 e mezzo!) ecco una nuova canzone da studio dei Pearl Jam, Can't deny me, canzone rivolta (in anteprima) agli iscritti del fan club.

Francamente pensavo fosse esclusivamente rivolta agli iscritti del Ten club ma successivamente si è saputo che la canzone farà parte di un nuovo, speriamo imminente, album.

L'ho ascoltata ed eccovi le mie impressioni, come sempre in tempo reale.
Io non sono rimasto proprio contentissimo del pezzo, ve lo preannuncio. Fatemi sapere le vostre impressioni, se vi va.


La scheda - Giò

Immagine
Bio:
Giordano Gondolo in arte Giò nasce a Udine il 17 giugno 1970.
La voglia di scrivere canzoni inizia 1986, quando fonda con quattro ragazzi gli “Union Jack”, rock band di Udine. Fino al 1990 condivide con loro numerose esperienze, registrando demo e suonando in diverse città nel Nord Italia, tra festival ed esibizioni in locali fino al 1991 quando la band “Blue The King” lo ingaggia come cantante. L’incontro con Filippo Giunta e il “Rototom” gli permette di suonare in tutta Italia assieme a gruppi e musicisti come Diaframma, C.S.I., Marlene Kuntz, Ustmamo, Death Ss, Carmen Consoli e Negrita.
Da quel momento in poi farà parte di tante altre formazioni fino al 2017 anno in cui debutta da solista per la Toks Records / Music Force con l’album “Succederà”.

Videorecensione: Judas priest - Firepower (2018)

Immagine
Dopo i primi ascolti di FirepowerLighting strike e Never the heroes (cliccate sui rispettivi link), beccatevi la recensione completa del disco.

Giù il cappello per questi signori che, alla loro età, hanno sfornato un disco di queste proporzioni.
Ecco la mia opinione sul nuovo straordinario disco dei Judas Priest, Firepower.



Videorecensione: Myles Kennedy - Year Of The Tiger (2018)

Immagine
Qualche parolina, persino più rapida del solito, sul primo disco solista di Myles Kennedy (Alter Bridge, Slash), Year of the Tiger. Di seguito la mia opinione, non dimenticate di farmi sapere la vostra. Ah, non ho accennato nulla sulla copertina, lo dico qui: mi piace molto.

La scheda - The Berries

Immagine
GENERE
Veniamo classificati come indie rock, in realtà il nostro sound spazia dalle note classiche del blues fino a ritmiche più moderne.

LINE UP ATTUALE
Alessandro Martini (Chitarra/Voce),
Marco Ferretti (Basso),
Luca Carli (Batteria).

Dead Bones Bunny - Red Bones Bunny (trailer)

Immagine
Ecco un nuovo mix tra Rockabilly e Metal: è francese ed è un mix tra Motorhead, Elvis, Pantera e Stray Cats! Per ora c'è qualche trailer su YouTube ma l'album è atteso al più presto!

Videorecensione (in compagnia): Iron Maiden - A matter of life and death (2006)

Immagine
Recensione (ancora una volta in compagnia di Sergio) di un album del recente passato degli Iron Maiden, ovvero A matter of life and death del 2006. Ecco i nostri pareri. Quali sono i vostri?

FREUDZ COUCH - Dragonfly

Immagine
I Freudz couch sono una rock band canadese con alle spalle 2 full lenght e un nuovo EP che prende il titolo di Ego, rilasciato l'anno passato. La band è ora alle prese con la scrittura del nuovo materiale per un nuovo album che uscirà nel 2018.

Recensione: Scandic tribe - Light at the end (2018)

Immagine
Dopo aver intervistato la band qualche giorno fa, eccoci a parlare del loro debut: Light at the end, che vede nientemeno che Roy Z fra i collaboratori. Lo conoscete no? Uno che ha lavorato anche con un certo Bruce Dickinson. Ecco.

Primo Ascolto: Gus G. - Letting Go

Immagine
Nuovo singolo (e conseguente nuovo album) per l'ex chitarrista di Ozzy Osbourne, che ho sempre apprezzato molto, chitarristicamente parlando.
Il pezzo in questione si chiama Letting go, ecco il primo ascolto.

La scheda - Scandic Tribe

Immagine
1) Bio
Fondato nel 2015, il gruppo rock scandinavo "Scandic Tribe" sta per pubblicare il loro debut "Light at the End" il 6 marzo 2018. Per il loro debutto, il duo rock ha collaborato con il produttore di fama mondiale, Roy Z, che ha lavorato con artisti come Rob Halford, Bruce Dickinson e Judas Priest, e l'ingegnere Maor Appelbaum, che ha lavorato con Faith No More e Meat Loaf.
Condividendo una visione comune per il futuro della band, i membri Morten G.P. e Thomas Økland hanno costruito un gruppo musicale basato su un ethos di amicizia e rispetto reciproco. Il loro sound rock guidato dalla chitarra si ispira al rock classico mescolato con un tocco moderno e un tocco di stile nordico. Originari di Copenhagen, in Danimarca, i due creano musica avvincente basata su un mix di generi come rock, folk, hard rock e heavy metal. Promuovendo la positività e avvicinandosi alla musica con mente aperta, il gruppo è orgoglioso del proprio patrimonio e l'ha usato come i…

Primo Ascolto: Myles Kennedy - Love Can Only Heal

Immagine
Altro singolo per Myles Kennedy e altro primo ascolto.

Diamo un ascolto a questa nuova Love can only heal, in attesa del full lenght, Year of the tiger, che uscirà fine della prossima settimana. Vedete tutte le informazioni già nell'anteprima del video.

Primo Ascolto: Judas Priest - Never The Heroes

Immagine
Ascoltiamo anche il terzo singolo della heavy metal band britannica, Never the heroes.
Stavolta ho messo la camera in maniera diversa, così potete anche ammirare, oltre al riflesso del sottoscritto, anche il mio lussuosissimo studio flat da un'altra prospettiva.
Ritornando alla musica: è già il terzo ascolto del prossimo disco dei Priest, di sto passo non c'è manco bisogno di fare la recensione...

La scheda - Karamazov

Immagine
- GENERE
Mi piace definirlo cantautorato indie italiano.

- LINE UP ATTUALE
Il progetto Karamazov è costituito da un solo membro, Federico Bandini (Voce e Chitarra). Tuttavia, in sede live la formazione consiste anche di Luca Pasotti (Basso) e Davide Calafato (Batteria/Seconde voci)

Ascolti di Febbraio 2018

Questo mese decisamente poco tempo per nuovi ascolti (se avete seguito il blog sapete che ho viaggiato), ma non mi sono fatto mancare gli ultimi lavori di Angra, Saxon e del progetto del bassista dei Symphony X, Mike Le Pond. Ho ascoltato la recentissima riedizione di un gran disco come The crimson idol (Reidolized) degli W.A.S.P e, sotto consiglio, il primo album dei Mad season (con componenti di Alice in chains e Pearl jam)