Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2018

Ascolti di giugno 2018

Questo mese un po' più di nuove uscite rispetto al precedente ed ecco che nei miei ascolti troviamo l'ultimo dei Ghost, Prequelle, il remaster del primo album dei Megadeth (Killing is my business... and my business is good, in una edizione decisamente convincente a livello di suono), poi il nuovo live dei The Darkness (io c'ero!) e i nuovi dei Tremonti e dei Refuge del mitico Peavy Wagner (trovate le recensioni di questi ultimi 3 sulle pagine di Given to rock). Per un periodo ho ascoltato anche un vecchio live degli Avantasia principalmente perchè ci sono un paio di dettagli che mi piacciono molto.

Non presenti negli embed qui sotto (perchè su Spotify non ci sono) ho ascoltato assiduamente in versione CD anche il mio disco preferito del 2016, ovvero The similitude of a dream della The Neal Morse Band e il primo Book of shadows di quel mattacchione di Zakk Wylde (in arrivo la videorecensione di questo disco).

E voi? Cosa avete ascoltato durante questo giugno?

Videorecensione: Guns n' roses - Appetite For Destruction Deluxe Edition

Immagine
Esce oggi il megacofanetto imperiale di una delle band più importanti della storia dell'Hard Rock, i Guns n' roses. Nel video sotto volevo fare qualche considerazione sparsa sul contenuto musicale del box set, ma alla fine mi sono lasciato trascinare e ho fatto anche una mini recensione dell'album in sè (nel caso ce ne fosse bisogno). E che album...
Ah, a fine pagina vi lascio l'infinita tracklist, così potrete raccapezzarvi un pochino.



(infinita) tracklist:

CD 1 – APPETITE FOR DESTRUCTION: REMASTERED
Welcome To The Jungle
It's So Easy
Nightrain
Out Ta Get Me
Mr. Brownstone
Paradise City
My Michelle
Think About You
Sweet Child O' Mine
You're Crazy
Anything Goes
Rocket Queen

CD2 – B-SIDES N’ EPS: REMASTERED
Reckless Life
Nice Boys
Move To The City (Live)
Mama Kin
Shadow Of Your Love (Live)
You’re Crazy (Acoustic Version)
Patience
Used To Love Her
You’re Crazy
It’s So Easy (Live)
Knockin’ On Heaven’s Door (Live)
Whole Lotta Rosie (Live)

CD 3 – 1986 SOUND CITY…

Primo ascolto: Alice in Chains - So far under

Immagine
Secondo singolo per gli Alice in Chains.
Ecco le mie impressioni, in tempo reale, della nuova So far under che farà parte del full lenght che uscirà a fine agosto.

Perchè il video è in bianco e nero? Non so, mi è venuto così.

Kingkween

Immagine
L'indie alt-rock trio Kingkween è una collaborazione tra la frontwoman powerhouse KT Mulholland, il leggendario produttore e scrittore Hitz e il batterista - acclamato a livello internazionale - Rob Steadman.

Unendo synth electro-pop con ritmi rock intelligenti e armonie che scuotono l'anima, questo gruppo ha un suono pomposo e glamour. Seguendo il successo del loro ultimo album, "Wild One" (* KT Mulholland), non perdete l' uscita dei Kingkween verso fine estate.

Social Media:
https://www.kingkweenmusic.com/
http://instagram.com/kingkweenmusic
https://www.facebook.com/ktmulholland/
https://www.youtube.com/channel/UCwzV7D-Ry8DAH721xKR4hKA

Chiedilo a Given to rock - giugno 2018

Immagine
L'angolo della chiacchiera libera. Considerazioni sparse e le risposte alle vostre domande.
Si accenna a band quali Greta van fleet (tse), Black Sabbath, Judas priest, Queensryche e tante altre.

Grazie a tutti per il vostro affetto e per le vostre domande. Beccatevi il video.

La scheda: Matt Westin

Immagine
1) Bio:  Matt Westin è nato e cresciuto in una famiglia di operai in un sobborgo borghese di Pittsburgh, Pennsylvania. Matt ha trovato il vero appagamento negli sbocchi creativi della recitazione e del canto, dedicandosi alle sue attività artistiche e abbandonando una promettente carriera in ingegneria. Con le influenze di molti artisti leggendari, da Johnny Cash a Garth Brooks, fino a Frank Sinatra, Matt ha trovato la sua voce. Il brivido della performance dal vivo ha alimentato i suoi desideri, come ha affinato la sua abilità vocale nei bar e club di Pittsburgh per oltre un decennio. La sua ovvia determinazione e talento hanno rapidamente conquistato la disapprovazione iniziale della sua famiglia di essersi allontanato da una carriera di ingegnere e sono diventati i suoi più grandi sostenitori. Tragicamente, dopo una coraggiosa battaglia combattuta contro la leucemia, il padre di Matt cedette alle complicazioni della chemioterapia, nell'aprile del 2016. Come un vero padre di fam…

La biografia sbagliata di Bruce Dickinson

Immagine
Se avete visto degli spezzoni recenti di Nino frassica in televisione, avrete già capito che ho letteralmente copiato l’idea da quel geniaccio. Ecco, dato che Mr Frassica - suppongo - non farà mai la biografia sbagliata di alcuni personaggi heavy metal, provo a farne una io. Almeno, ci provo.

Prima di cominciare ad insultarmi, quindi, vi avviso che tutto quello che leggerete qui sotto è ironico (lo dico dato che c'é gente che non ha capito che alcune rubriche come "Il demolitore" o "L'entusiasta" lo fossero.). Cominciamo.

Bruce Dickinson nasce in Mesopotamia nel 1958 (dedicherá anche una canzone alla sua terra d'origine: Born in 58) ma negli anni successivi si trasferirá nei seguenti paesi: Australia, Brasile, Messico, Hong Kong, Belgio, Svizzera (cantone francese), Caltanissetta, Francia e finalmente Inghilterra, in quel di Londra.

Sballottato e confuso dai continui trasferimenti Bruce ebbe un difficile ambientamento nel capoluogo britannico dove conob…

Primo ascolto: Metal Allegiance - Mother of Sin

Immagine
Era da tanto che non usciva una canzone nuova con Mike Portnoy alla batteria. Assieme a lui, in questa nuova canzone del progetto Metal Allegiance, troviamo Bobby Blitz al microfono, Alex Skolnick / Andreas Kisser alle chitarre e Mark Menghi al basso.

Ascoltiamo insieme la nuova canzone del supergruppo metal.

Live report: Foo Fighters @ London Stadium 22/06/2018

Immagine
Avevo già visto una volta i Foo Fighters: era il 2011 ed era il mio secondo giorno a Londra. Passeggiavo e vidi un cartellone che annunciava la presenza dei FF in una sorta di festival. Guardo la data: era quella sera. Mi precipito alla location e per fortuna c'erano ancora biglietti disponibili al botteghino e mi godo il concerto.

Questa volta la location é decisamente diversa, ovvero il relativamente nuovo London Stadium, messo su per le Olimpiadi di qualche anno fa. La giornata è perfetta per un concerto e mi piazzo alla sinistra rispetto al palco, abbastanza lontano e con la sedia a disposizione, da buon vecchio di merda che sono diventato.

Steven J. Push

Immagine
Il cantautore con base a Nashville ha un messaggio semplice ma essenziale: non sei solo in questo mondo, quindi cerca, esci e inizia a vivere. Nel 2016, Steven ha lasciato la sua carriera di insegnante, ha fatto le valigie, venduto la sua casa e si è trasferito a Music City.

Steven è andato a Nashville con molte cose da dire. Tesse paesaggi sonori ricchi di musica mentre racconta storie di connessioni umane con uno sguardo arguto e caloroso. Influenzato da un'infanzia cresciuta sul rock classico e un amore per i cantautori con un'anima profonda e appassionata come Martin Sexton e Ray LaMontagne. Le canzoni blues-pop di Steven sono semplici, ma grintose. Le dieci tracce del suo album omonimo, prodotto nel 2015 da David Beeman al Native Sound Studios di St Louis, incanalano la voce intima di Steven attraverso storie di incontri eclettici, relazioni passate e la vita che ha vissuto durante i suoi otto anni di insegnamento in St. Louis. Al centro di ogni canzone ci sono le sue re…

Live Report: Alice in Chains @ O2 Academy Leeds 16/06/2018

Immagine
Live report di Fabio Battaglia
Definire enormi le aspettative per questo concerto e’ un eufemismo, perchè suonava il mio gruppo preferito in attività, gli Alice in Chains.

Il gruppo di Seattle ha continuato dopo l’enorme perdita del loro frontman Layne Staley, una delle icone della musica moderna, e ha prodotto dal 2009 due album molto interessanti, ingaggiando William Duvall alla voce e seconda chitarra.

Terry Derosier

Immagine
"Sono caduto di testa e ho iniziato a scrivere canzoni".
So che sembra piuttosto divertente, ma è vero. Ho avuto un incontro ravvicinato con la morte  cadendo tre metri giù di testa. È strano, ma alcuni nuovi percorsi neurali devono essere stati creati dopo quella caduta. Avevo scritto canzoni in precedenza nella vita, ma ora è tutto più fluido dal lato creativo. La mia lesione cerebrale traumatica ha davvero fatto fluire la musica.
Scrivo e suono in stile Country Rock e mi piace raccontare storie americane con la mia musica. Mi piace anche andare in motocicletta e viaggiare, per tutto il tempo, fradicio di ispirazione per nuove canzoni e nuovi testi. Una canzone può apparire ovunque, solo da qualcosa che vedo o una parola che sento. C'è una sorta di combustione interna in corso.
Registrati per ricevere aggiornamenti via e-mail poiché rilascerò canzoni in maniera regolare. Ho anche un blog mentre sono in viaggio.
Spero vi piaccia Thunderin' Down The Road (vedi video …

Top 10: Pearl Jam

Immagine
Oggi vi propongo una classifica in video su uno dei miei gruppi preferiti.
Beccatevi una video classifica su quelle che sono, grosso modo, le mie canzoni preferite dei Pearl Jam.

Dall'anteprima sembra piú una top 10 brutal death metal, ma vi assicuro che non lo é.

La scheda: Noir & The Dirty Crayons

Immagine
-Genere:
Electro Rock

-Line Up attuale:
Noir: Voce, Chitarra,Sampling, Synth
Massimo Ciocca: Chitarra
Rachele Rebuscini: Basso
Daniele Milesi: Batteria

-Album/EP all’attivo:
"Paratechnicolor" (2018)

-Influenze:
Rock, musica elettronica, pop, il tutto con una forte attitudine punk.

-Di cosa parlano i testi:
I testi di Paratechnicolor spaziano tra argomenti più "spirituali" come in Voci o Terra, ad argomentazioni più leggere come in Autodafè. Sono tutti però legati da un concetto di fondo, dare uno spaccato della società del nostro tempo.Viviamo tempi particolari e mi è sembrato interessante scriverci un disco!

-Esibizione live che ricorderai per molto tempo:
Una qualsiasi delle serate di supporto alle Custodie Cautelari. Palchi splendidi condivisi con tantissimi artisti italiani di rilievo.

-Un aneddoto divertente capitato on stage o in studio:
Su "Sono ancora vivo", un brano di "Paratechnicolor", uno dei suoni di sintetizzatore è in realtà il miago…

Videorecensione: Foo fighters - Wasting light (2011)

Immagine
Qualche parola su un album che mi piace moltissimo e su quello che è (secondo me) il miglior album della seconda parte di carriera dei Foo Fighters.

Un Dave Grohl ispiratissimo nel suo studio casalingo, suono analogico e qualche ospite d'eccezione. Che ne pensate, siete d'accordo con me?

Vabbè beccatevi il video (con la solita faccia discutibile nell'anteprima).



Tracklist:
"Bridge Burning"  "Rope"
"Dear Rosemary"
"White Limo"
"Arlandria"
"These Days"
"Back & Forth"
"A Matter Of Time"
"Miss The Misery"
"I Should Have Known"
"Walk"

Recensione: The Darkness - Live At Hammersmith (2018)

Immagine
Una recensione abbastanza facile questa. Perché? Beh, lo scorso dicembre ero al magnifico Hammersmith per il concerto in questione, ecco perché. Se seguite il blog, quindi, avete (forse) giá letto le mie impressioni riguardo all'esibizione dei fratelli Hawkins e compagni, ma nel caso non lo aveste fatto, vi rimando al live report, basta cliccare qui.

Cosa mi rimane da analizzare quindi? Il suono.
Secondo me, in linea generale, potrebbe essere migliore ma ha il grosso pregio di far risultare il concerto "vero". Avete presente quando ascoltate un live album prodotto cosí bene (leggasi tanti sortilegi in studio) che avete il dubbio che sia effettivamente stato registrato in presa diretta? Ecco, non é questo il caso, per fortuna. I live album li preferisco cosí, con i pregi e difetti, sbavature comprese. Il batterista Rufus Taylor mi piace molto nel suo stile (spesso un po' troppo "avanti", rispetto alla canzone) e Frankie Poullain é sempre il mio cartone anim…

Astronomique

Immagine
Come suggerisce il nome, risulta chiaro che gli Astronomique sono come un'odissea nello spazio.I suoni, l'atmosfera, l'immaginario hanno tutti la sensazione di fluttuare tra le stelle.

La band nacque fondendo l'amore di Fongemie per la psichedelia anni '60 e la passione di Hogan per i film di fantascienza della fine degli anni '70 con l'eguale adorazione dei membri per i primi anni '80 post punk e dark romanticism.Non sorprende che questi elementi abbiano naturalmente raggiunto quello che la band definisce scherzosamente "Space Wave". Con un nome preso in prestito da un libro illustrato francese di Fongemie, Lunette Astronomique, le loro influenze vengono trasmesse con chiarezza.L'aggiunta di Billings alla batteria e Saari al basso portano degli elemento organici e funky al marchio unico di electro-pop pop spaziale.

Social Media:
WWW.ASTRONOMIQUEMUSIC.COM
https://astronomique.bandcamp.com
https://www.youtube.com/channel/UCSCdHkxnRA-G…

La scheda: Hangarvain

Immagine
- Breve descrizione/bio della band:
Ciao Giovanni e ciao a tutti i lettori del blog, sono Alessandro Liccardo, chitarrista degli Hangarvain. La band è nata nel 2013 anche se con Sergio, il cantante, e Mirkko, il batterista, suonavamo insieme già da molti anni in altri progetti rock. Nel corso del tempo abbiamo avuto la possibilità di pubblicare diversi dischi e suonare in tour in tutta Europa conquistandoci una fanbase abbastanza numerosa che ci supporta e ci spinge a fare sempre di più e meglio. Del resto la cosa più importante nella musica è il pubblico, no?

- Genere musicale:
Facciamo rock con influenze southern ed alternative, anche se l’ultimo disco è un omaggio nelle sonorità, alla Motown e al rhythm and blues, ovviamente reinterpretato alla nostra maniera personale.

- Line-up attuale:
Sergio Toledo mosca è la nostra fantastica voce; io sono alla chitarra, Francesco Sacco al basso e Mirkko De Maio alla batteria.

- Album/EP/Demo all'attivo:
Nel 2014 abbiamo pubblicato il nostro…

Recensione Eradius - Eradius

Immagine
Recensione a cura di Maria Carola Leone


Questo progetto nasce a Verona nel 2016 col preciso intento di sfornare musica originale e diversa rispetto a quanto normalmente ascoltato nelle cuffie dei giovani italiani e non. È un duo composto da Richard Dylan Ponte, londinese, ed Edoardo Gomiero, romagnolo doc, estremamente in erba ed esplosivo. Molto vicini al sound dei Royal Blood, traggono la loro linfa musicale anche da gruppi come Rage Against The Machine, Muse e Tool. La musica è per gli Eradius il linguaggio migliore per comunicare al mondo.

Dopo due anni di attività, gli Eradius si fanno conoscere al pubblico con un album di debutto che propone un genere a mio parere non ancora troppo conosciuto ed esplorato in Italia: lo stoner. Un rock 'pietrificato' già sperimentato nel panorama mondiale da band come Queens of the Stone Age, Melvins ed Electric Wizard. L'innovazione, si sa, crea sentimenti negativi o positivi in chi usufruisce dell'ascolto.

Le tracce di Eradius h…

Videorecensione: Tremonti - A Dying Machine (2018)

Immagine
Ecco un altro instancabile della musica: Mark Tremonti.

Il buon Mark, oltre ad essere insiscutibilmente un chitarrista formidabile é anche diventato un buonissimo cantante (ma con delle pecche). Vabbé, bando alle ciance e beccatevi la mia opinione complessiva (e sbrigativa) sul suo ultimo album A Dying Machine, che per spoilerare un po' senza motivo, ha sempre gli stessi pregi e gli stessi difetti di tutti i suoi album precedenti. Voi come la pensate?

Vi lascio la lunga tracklist a fondo pagina. Se seguite la pagina da un po' sono sicuro saprete in anticipo cosa sto per dire. Cliccate play per scoprirlo.


Tracklist:
01. Bringer Of War
02. From The Sky
03. A Dying Machine
04. Trust
05. Throw Them To The Lions
06. Make It Hurt
07. Traipse
08. The First The Last
09. A Lot Like Sin
10. The Day When Legions Burned
11. As The Silence Becomes Me
12. Take You With Me
13. Desolation
14. Found

Recensione: Refuge - Solitary Men (2018)

Immagine
Oh, Peavy Wagner non ne sbaglia una.
Quanto rispetto che ho per quest'uomo: ci sono musicisti che si fanno pregare per fare nuovi dischi e ne sfornano uno ogni morte di papa, lui invece ci regala praticamente un album all'anno e tutti di pregevole fattura.

Per questo progetto "Refuge" richiama ufficialmente (dopo qualche apparizione sporadica in sede live) i vecchi compagni di sventura che avevano fatto parte della formazione dei Rage dal 1988 al 1993, ovvero Manni Schmidt alla chitarra e Chris Efthiamidis alla batteria. La copertina é abbastanza esplicativa con i tre musicisti che in qualche modo si danno degli attempati un po' da soli.

Considerando il fatto che le canzoni di questo Solitary Man sono state appena registrate, ovviamente, fa si che non possano suonare come canzoni di 30 anni fa. Certo, hanno elementi che contraddistinguevano quel periodo e quelle atmosfere, ma la produzione é decisamente un'altra cosa cosí come la maturitá dei musicisti. Se q…

Primo ascolto: Monster truck - True Rocker (feat. Dee Snider)

Immagine
Scusate il doppio ascolto ravvicinato ma proprio non posso credere che i Monster truck abbiano fatto una canzone cosí brutta come la precedente, quindi spero fortemente in questa True Rocker, per vedere se li abbiamo persi definitivamente.

Ecco le mie impressioni (rigorosamente al primo ascolto) in tempo reale del nuovo pezzo.

Primo (secondo) ascolto: Refuge - The Man In The Ivory Tower

Immagine
Beh, quantomeno apprezzate l'onestà: avevo già ascoltato il pezzo in questione, ma dopo che ho visto il videoclip ho pensato lo stesso di fare un ascolto con voi.

In attesa della recensione del full lenght, che arriverà nei prossimi giorni.

Cyborg Asylum

Immagine
La prima visione di David per i Cyborg Asylum era che fosse un progetto con un insieme di strumentali elettronici oscuri ambientati in un paesaggio post-apocalittico.

Tutte le canzoni e gli arrangiamenti per i Cyborg Asylum si svolgono nello studio di David (The Sky Box). Le parti di chitarra vengono inviate al cugino di David, Phil Jones, che vive in Inghilterra, dove le suona e le registra. Il processo è un prodotto dei tempi in cui viviamo, con il costante trasferimento digitale di file durante il processo di scrittura. E' quando il gruppo si dirige in studio per registrare le voci che tutti si ritrovano nella stessa stanza.

Restate sintonizzati per l'album in arrivo!

Audio streaming via Spotify: https://open.spotify.com/track/620DZ7fwWr3Gitu7OJi3JC

Website: https://www.cyborgasylum.com/
Facebook: https://www.facebook.com/CyborgAsylum/
Twitter: https://twitter.com/cyborgasylum
Instagram: https://www.instagram.com/cyborgasylum/

Primo ascolto: Smashing Pumpkins - Solara

Immagine
Ascoltiamo insieme la nuova canzone del gruppo di Billy Corgan. Dall'espressione sembra che non sia troppo felice, ma in realtà è andata meglio di quanto possa sembrare.

The New Occupants

Immagine
Novità del gruppo rock dance completamente folle che in passato ci ha fatto ascoltare pezzi "Blue Light", "It's Time To Become Robots" e "Electric Angel". Scopri perché la rivista Billboard ha scritto "The New Occupants sono un chiloton di assoluti divertimento dance!"

Perfetti per Halloween, oppure per ogni volta che si vuole uscire dall'ordinario.

I The New Occupants guadagnano nuovi fan da tutto il mondo da anni. Il tedesco Werner dice: "Quando i The New Occupants hanno suonato a Berlino, nessuno aveva mai sentito niente del genere prima e siamo diventati tutti pazzi!"

Social Media:
http://newoccupants.com/
https://www.mrmooq.com/
https://www.facebook.com/new.occupants
https://www.facebook.com/mrmooqmusic/

Primo ascolto: Monster truck - Evolution

Immagine
Aspettavo con ansia nuovo materiale dei canadesi Moster truck, band con un debut fenomenale e con un altro buon disco alle spalle.

Beh, l'attesa non é stata ripagata, l'espressione nell'anteprima del video dice tutto.

Le canzoni che adoro: Van Halen - Hot For Teacher

Immagine
Oggi vi propongo una canzone edita. Ma edita da un sacco di tempo, tipo più di 30 anni.

Ascoltiamo insieme la mitica Hot for teacher dei Van Halen? Se la risposta è affermativa, cliccate sul video sottostante, altrimenti non fatelo.

La scheda: Red Blind

Immagine
 Breve descrizione/bio della band:
I Red Blind sono una rock band formatasi nel 2014 in provincia di Ancona. Sono conosciuti con l'appellativo di "Jesters" ovvero "coloro che si divertono e vogliono far divertire". La figura del Jester, un sinistro giullare, è l'immagine che identifica la band ed è sempre presente nelle loro divise, indossate dai quattro musicisti in tutti i concerti. I loro brani, in inglese e in italiano, fondono un rock energico a testi introspettivi, emotivi e di protesta. Hanno all'attivo un album e un singolo di recente uscita. Si sono esibiti in decine di locali, contest, festival marchigiani e non.

Genere musicale:
Alternative Rock

Line-up attuale:
Jacopo Carloni - Voce
Marco Grifi - Chitarra
Danièl Gaspàr Reynoso - Batteria
Davide Schiaroli - Basso

Album/EP/Demo all'attivo:
Are You Blind? (2016) - album
https://open.spotify.com/album/067MCM10zIYw6Bkuo06jwC?si=SBXbwjo8TYqUGz0jFibPTg
In My Mind (2018) - singolo
https://open.s…

Videorecensione: Queensryche - Operation: mindcrime (1988)

Immagine
Oggi vi parlo di uno dei miei dischi preferiti e di un capolavoro degli anni 80: Operation:Mindcrime dei Queensryche. Quelli veri, con Geoff Tate alla voce e Chris DeGarmo alla chitarra.

Ecco qualche mia parola confusa su questo disco straordinario.

La scheda: Fall Has Come

Immagine
Breve descrizione/bio della band:
I Fall has come nascono nel 2025 a Caserta da un'idea di Enrico, Enrico e Raffaele nel 2015 con l'idea di coniugare tutti gli stati emozionali in musica.

Videorecensione: Autobiografia Bruce Dickinson - What does this button do?

Immagine
Vi avevo promesso qualche parola sul nuovo libro del mitico Bruce Bruce (vecchio soprannome di Bruce Dickinson) quindi beccatevi qualche mio pensiero sull'autobiografia What does this button do?

A voi è piaciuto?

Brother Jon Band

Immagine
I Brother Jon Band hanno uno stile che proviene dal Classic Rock e dal Blues.
Per promuovere la loro prima uscita "Open Jam" la band ha suonato ovunque condividendo il palco con alcuni dei migliori del settore.

Annie Fitzgerald

Immagine
Segnalata dalla Songwriters Hall of Fame come artista da seguire, la cantante-cantautrice Annie Fitzgerald pubblicherà il suo secondo album You & Me & the Sun il 1 giugno 2018.

Live report: Bryan Adams - Live at the O2, Greenwich - London 31/05/18

Immagine
Ed eccomi qui, a guardare dal vivo per la terza volta un concerto di Bryan Adams.
Lo avevo visto nella stessa location nel 2011 e l'anno successivo, in acustico, alla splendida Royal Albert Hall (clicca qui per il live report). Entrambi i concerti mi sono piaciuti molto, ecco perché mi trovo di fronte al vecchio Bryan per la terza volta in pochi anni.

Il tour é quello di Ultimate, l'ultima raccolta del rocker canadese composta tanto da bellissime canzoni quanto inutile, se come il sottoscritto avete delle raccolte precedenti.

Arrivo alla solita O2 di Greenwich (ci sarò stato un milione di volte, ormai) e mi piazzo con un amico abbastanza lontano dal palco, ma seduti molto comodi e centrali rispetto al palco. In puro stile americano non mi sono fatto mancare un hamburger e una birra, mentre passava quello dei popcorn (con tanto di bandierina). Siamo a Londra, non in America, lo so. Ah, quasi dimenticavo... Prima di arrivare all'arena, all'uscita metro c'era il solit…